Breve bibliografia di Francesco Varanini

Ogni bibliografia è per sua definizione lacunosa e conserva una certa dose di incertezza. Questi, comunque, sono i più importanti testi che Francesco Varanini ricorda di aver pubblicato su carta.

Libri:

  • 1977 ¡Está jodido mi hermano¡ Saggio sulle comunicazioni tra agenti periferici del potere metropolitano ed abitatori delle periferie, Vicariato Apostolico di Esmeraldas, Ecuador (pro manuscripto)
  • 1994 T’adoriam budget divino. Critica della ragione aziendale, Sperling & Kupfer.
  • 1998 Viaggio letterario in America Latina, Marsilio. (Ora anche: Ipoc, 2010).
  • 2000 Developnet Lombardia: Il progetto narrato, Il Sole 24 ore.
  • 2000 Romanzi per i manager. La letteratura come risorsa strategica, Marsilio
  • Viaje literario por América Latina, Acantilado, Barcelona, 2000 (Traduzione in spagnolo di Viaggio letterario in America Latina, Marsilio. 1998).
  • 2001 con Mauro De Martini, Maurizio Lambri, Massimo Redolfi, Gianfranco Tosini, , L’innovazione latente. Un campione di piccole e medie imprese bresciane si racconta, Il Sole 24 ore.
  • 2003 L’irresistibile ascesa del Direttore Marketing cresciuto alla scuola del largo consumo, Guerini e Associati
  • 2004 con Giorgio Allari, Luigi Serio, Lauro Venturi, L’evoluzione della rappresentanza. Lo sviluppo del sistema CNA Emilia Romagna, Guerini e Associati
  • 2006 Le parole del manager. 108 voci per capire l’impresa, Guerini e Associati
  • 2007 Leggere per lavorare bene. Nuovi romanzi per i manager, Marsilio
  • 2009 con Walter Ginevri (a cura di), Il Project Management emergente. Il progetto come sistema complesso, Guerini e Associati.
  • 2010 Il Principe di Condé. Nuovissimi romanzi per i manager, Este
  • 2010 Contro il management. La vanità del controllo, gli inganni della finanza e la speranza di una costruzione comune, Guerini e Associati
  • 2010 con Bruno Bonsignore (a cura di), Un’etica per manager. Dieci lezioni magistrali, Guerini e Associati
  • 2011 Nuove parole del manager. 113 voci per capire l’azienda, Guerini e Associati
  • 2012 con Walter Ginevri (a cura di), Projects and Complexity, CRC Press (Taylor & Francis Group), (traduziione inglese di Il Project Management emergente. Il progetto come sistema complesso, Guerini e Associati, 2009).
  • 2013 con Gianluca Bocchi, Le vie della formazione, Guerini e Associati
  • 2015 Macchine per pensare. L’informatica come prosecuzione della filosofia con altri mezzi, Guerini e Associati (Trattato di Informatica Umanistica, Volume Primo).

Capitoli di libri collettivi:

  • 1981 “La cultura dell’uomo del sud nei testi di Albino Pierro”, sta in Albino Pierro, Dieci poesie inedite in dialetto tursitano, a cura di Alfredo Stussi, Lucca, Pacini Fazzi.
  • 2004 “L’intranet come luogo d’incontro”, sta in Alessandro Lucchini ( a cura di) Intranet. Teoria e pratica, Apogeo.
  • 2004 “Un certo tipo di letteratura. Breve storia di un mondo possibile”, sta in Marco Minghetti e Fabiana Cutrano (a cura di), Le nuove frontiere della cultura d’impresa. Manifesto dello Humanistic Management, Etas.
  • 2004 Francesco Varanini e Gianluca Bocchi, “La scienza, la letteratura e la macchina analogica”, sta in Daniele Boldizzoni e Raoul C.D. Nacamulli (a cura di), Oltre l’aula. Strategie di formazione nell’economia della conoscenza, Apogeo.
  • 2004 “Milano tra letteratura e industria: come nell’Italia contemporanea l’industria si fa letteratura e la letteratura si fa industria”, sta in Barbara Peroni (a cura di), Milano da leggere, Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, Atti del convegno letterario ADI-SD, Università Statale di Milano, 4 e 5 dicembre 2003.
  • 2006 “La conoscenza nell’era della connessione”, sta in Fernando Azzariti e Maurizio Bortali (a cura di), Le imprese che imparano. Teorie, metodi e casi aziendali di knowledge management, Franco Angeli.
  • 2006 “Le organizzazioni sanitarie aperte all’Information & Communication Technology: perché l’I&CT è una leva strategica”, sta in Maria Giulia Marini e Nicola Castelli (a cura di), Le organizzazioni aperte in sanità. Innovare per gestire la complessità del mondo sanitario, ISTUD-Il Sole 24 ore.
  • 2009 “La complessa vita del progetto. Uno sguardo umanistico”, sta in Francesco Varanini e Walter Ginevri, Il Project Management emergente. Il progetto come sistema complesso, Guerini e Associati. Traduzione inglese: “Complexity in Projects: A Humanistic View”, sta in Francesco Varanini e Walter Ginevri, Projects and Complexity, CRC Press (Taylor & Francis Group), 2012
  • 2011 “La formazione digitale e la memoria del cinema”, sta in Sergio De Giorgi e Dario Forti (a cura di), Formare con il cinema. Questioni di teoria e di metodo, Franco Angeli.
  • 2011 Francesco Varanini e Elisa Carolina Vian, “Dall’oscurità alla luce: il barocco americano e Lezama Lima”, sta in Emilia Perassi e Laura Scarabelli, Itinerari di cultura ispanoamericana. Ritorno alle origini, ritorno dalle origini, UTET Università.
  • 2011 “Il manager, tra progetto ed equità”, sta in AA.VV. Modus cooperandi. I Ritorni: riflessioni sul presente e sul futuro di Coop, Scuola Coop.
  • 2012, Francesco Varanini e Lauro Venturi, “Verso un’associazione possibile”, sta in Giacomo Corno (a cura di), Raccontare il cambiamento, Guerini e Associati.
  • 2014 “La formazione come imperfezione”, sta in Francesco Donato Perillo, Impresa imperfetta, con testi di Pier Luigi Celli, Eugenio Mazzarella, Enzo Rullani, Luigi Maria Sicca, Francesco Varanini; Editoriale Scientifica.
  • 2015 “Andare in carrozza. Una via narrativa per il coaching”, sta in Paolo Bruttini e Barbara Senerchia, Coaching: come trasformare individui e organizzazioni, Wolters Kluver.
  • 2016 “Il cambiamento organizzativo in una prospettiva etnografica”, sta in Il Cambiamento Organizzativo. Pratiche, competenze, politiche, a cura di Gianfranco Rebora, Este, I Quaderni di Sviluppo & Organizzazione, 22.
  • 2017  Federico Cabitza e Francesco Varanini, “Going beyond the System in Systems Thinking: the cybork”, in Cecilia Rossignoli, Francesco Virili, Stefano Za (eds.), Digital technology and organizational change: Reshaping technology, people, and organizations towards a global society, Proceedings ITAIS 2016, Lecture Notes in Information Systems and Organisation series, Springer (in uscita).

Prefazioni, Presentazioni, Premesse, Testi a margine

  • 1995 “Quod scimur loquimur, et quod vidimus testamur”, introduzione al catalogo della mostra A ragion veduta. Quarant’anni di pubblicità tramite testimonial sulla stampa italiana, a cura di Enrico Pieruccini e Francesco Varanini, Fieg (Federazione Italiana Editori Giornali), Fiera di Milano
  • 2005 “Cosa abbiamo fatto”, Postfazione a: AA.VV. Ti sembra facile. Il BPM e il workflow della biancheria domestica, Guerini e Associati, Collana Virus.
  • 2005 “L’autobiografia come diritto e come dovere”, commento inserito in: Lauro Venturi, L’educazione sentimentale del manager, Guerini e Associati, Collana Virus.
  • 2006 “La CNA e il suo filo rosso”, Postfazione a: Giorgio Allari, Nuovi modi di rappresentare. La CNA Emilia Romagna alla ricerca di una nuova identità, Guerini e Asssociati.
  • 2011 Prefazione a: Alberto Peretti, La sindrome di Starbuck e altre storie. Il lavoro attraverso la letteratura, Guerini e Associati, 2o11, Collana Virus.
  • 2011 Francesco Varanini e  Claudio Baccarani, “Un carteggio per aprire il sipario e ascoltare gli aforismi: dialogo a distanza con Francesco Varanini”, sta in Claudio Baccarani, Pensieri per il management nel tempo dell’imprevedibilità e delle sorprese, Giappichelli.
  • 2012 Presentazione in: Alberto F. De Toni, Andrea Fornasier, La guida del Sole 24 ore al Knowledge Management, Prefazione di Giuseppe Zollo, Presentazione di Francesco Varanini, Postfazione di Giannino Piana, Il Sole 24 ore.
  • 2015 “Cosa avete scritto”, Postfazione a: AA.VV. Il baule delle storie. Storie Coop nell’anno dell’Expo, Scuola Coop.
  • 2016 Prefazione a: Massimo Reggiani, Strana gente i formatori. Storie di formazione manageriale, Este.

Articoli su riviste

  • 1976 “Problemas de tierra”,  Apertura, 3, 1977 (Esmeraldas, Ecuador).
  • 1976 “Diagnóstico de una parroquia”, Apertura, 3, 1977 (Esmeraldas, Ecuador).
  • 1982 “I frammenti ricomposti: romanzo della fabbrica e fabbrica del romanzo nell’Italia del boom e della crisi”, Italianistica, XI, 2–3, maggio-dicembre.
  • 1983 “Una città assediata”, Quaderni razionalisti, 2-3.
  • 1983 “Il dizionario di Horacio Oliveira: Sarmiento, Borges e Cortázar tra ‘argentinità’ e castigliano”, Critica Letteraria, 7, 4.
  • 1985 “I dolori del manager. Tre romanzi di Giancarlo Lunati”. Otto/Novecento, IX, 2.
  • 1985 “Nel labirinto di Borges”, Collana di testi e Studi Ispanici, III: Studi Ispanici, Giardini, Pisa.
  • 1985 “Un cenno debole. A proposito di Bernardo a cinque anni di Attilio Bertolucci”, Italianistica, XIV, 2, maggio-agosto.
  • 1986 “L’interprete, ovvero  il lettore legittimato. In margine a l’Interpretazione [Letteratura italiana diretta da Alberto Asor Rosa , IV vol. 1985]”, Italianistica, XV, 1, gennaio-febbraio.
  • 1987-1988  “Il Caribe e l’Europa. Lettori ideali di Gabriel García Márquez da Cien años de soledad a El amor en los tiempos del cólera“, Ipotesi 80, 3-1.
  • 1992 “Il programmatore e l’archivista. Elogio dell’Information Retrieval”, Sistemi & Impresa, anno 38, 9, novembre.
  • 1997 “L’ozio delle macchine. Ovvero del rapporto di mutua implicazione tra il lavoro umano e l’inefficienza delle macchine”, Sistemi & Impresa, anno 43, 2, marzo.
  • 1997 “Verso un modello interstiziale dell’organizzazione”. Sistemi & Impresa, anno 43, 9, novembre.
  • 1999 “Per una definizione della nuova base immateriale dell’organizzazione”, Sistemi & Impresa, anno 45, 2, marzo.
  • 2000 “Il Sap: filosofia del software, o il software come filosofia”, Sistemi & Impresa, anno 46, 3, aprile.
  • 2000 “Metti il sogno a bilancio”, Espansione, anno 5, 9, settembre
  • 2001 “L’ application service provider (ASP) come speranza e come illusione”, Sistemi & Impresa, anno 47, 7, settembre.
  • 2002 “e-Learning come luogo di convergenza”. Sistemi & Impresa, anno 48, 4, maggio
  • 2003 “Il metacubo dell’e-Learning’. Sistemi & Impresa, anno 49, 4 maggio
  • 2003 “Il Crm Secondo Rousseau e García Márquez”, Hamlet, marzo.
  • 2003 “L’e–Learning è morto, viva l’e–Learning”, Sviluppo & Organizzazione, 200, novembre-dicembre.
  • 2004 “Viaggio critico nelle nebulose regioni dell’Information & Communication Technology”, Persone & Conoscenze, 2, giugno.
  • 2005 “Per la costruzione di una relazione etica con il customer”, Sistemi & Impresa, anno 49, 9, novembre.
  • 2005 “Il sogno di un primato tecnologico. La Olivetti com’era, e perché non c’è più”, Persone & Conoscenze, 15, novembre.
  • 2006 “Come lo sviluppo del software insegna a leggere la produzione e la riproduzione sociale”, Persone & Conoscenze, 16, gennaio.
  • 2006 “Modelli e percorsi per la formazione poetica”, FOR. Rivista per la formazione, (Focus: Formazioni eretiche: le altre facce dell’apprendimento, a cura di Pier Luigi Amietta), 66.
  • 2007 “Romanzo come basi dati destrutturata, o baule: Dick, Nabokov, Cortázar”, Persone & Conoscenze, 29, aprile.
  • 2007 “Web 2.0: cosa è in mano di chi”, Persone & Conoscenze, 29, aprile.
  • 2007 “Gli immigrati come risorsa. Per un management italiano meticciato e multietnico”, Release Magazine, 2, giugno.
  • 2007 “L’organizzazione come rete di storie e lo storytelling come furto”, Sviluppo & Organizzazione, 221, maggio-giugno.
  • 2008 “Colui che cuce il canto. Il formatore come narratore”, FOR. Rivista per la formazione, 74.
  • 2009 “L’Ufficio del Personale. Viaggio attraverso qualche romanzo olivettiano”, Direzione del Personale, 54, dicembre.
  • 2009 “L’Idea di giustizia di Amartya Sen. Un libro importante”, Persone & Conoscenze.
  • 2010 “Viaggio nel tempo. Ovvero la scelta del momento propizio”, Persone & Conoscenze, 58, aprile.
  • 2011 “Edward Bond e l’etica dell’immaginario”, Persone & Conoscenze, 66, febbraio.
  • 2011 “Le automobili Fiat sono brutte perché Marchionne guadagna troppo. Ovvero: Estetica e globalizzazione. Luoghi, non luoghi e scelte del management”, Persone & Conoscenze, 68, aprile
  • 2012 “La formazione come arte letteraria. Ovvero la Morfosfera”, in Focus: La formazione e le arti letterarie, a cura di Francesco Varanini, FOR. Rivista per la formazione, 100
  • 2012, “Ondate in successione. Per un barocco americano: Lezama Lima e l’avventura dell’immaginario”, Altre Modernità, 7.
  • 2013 “Martin Heidegger e l’informatica come filosofia dei nostri tempi”, Persone & Conoscenze, 86, marzo.
  • 2015 “Ripensare la formazione”, Sviluppo & Organizzazione, 262, gennaio-febbraio.
  • 2016, “Macchine sistematiche e macchine edificanti. Un colloquio immaginario sull’informatica con Richard Rorty”. Prometeo, 134, giugno.

Collaborazioni giornalistiche ed a riviste specializzate.
Sul Sole 24 ore (pagina letteraria della domenica), dal 1985 al 1987, articoli di critica letteraria.
Sul Sole 24 ore (numero del lunedì), dal 1995 al 1988, rubrica ‘Dietro le parole’: le parole del management spiegate alla luce dell’etimologia.
Su Sviluppo & Organizzazione, dal 1992 al 2006, ‘Il Principe di Condé’, rubrica di casi aziendali tratti da romanzi
Su Sviluppo & Organizzazione, dal 2006, ‘Le parole del manager’, rubrica di percorsi etimologici a proposito del lessico del management.
Su Sistemi & Impresa, dal 1995 al 2004, rubrica ‘Linea d’ombra’, rubrica su aspetti paradossali del management e delle organizzazioni.
Su Espansione, dal 1998 al 2006, ‘Best & Worst’, rubrica di casi aziendali di successo e di insuccesso.
Su Zerouno, dal 2006 al 2007, ‘Coarctata scientia iucunda non est’, rubrica di cultura informatica.

Testi accessibili su World Wide Web
Numerosi testi di Francesco Varanini, sul tema delle risorse umane, del funzionamento e dello sviluppo organizzativo, della cultura d’impresa, sono accessibili presso: www.bloom.it
Testi già apparsi su riviste cartacee, o inediti, sono accessibili presso: www.scribd.com
Testi di un qualche rilievo accademico sono accessibili su academia.edu
Testi di carattere letterario sono accessi presso: presso www.eseresi.it
Testi riguardanti la letteratura ispanoamericana sono reperibili su BlogSur
Il blog www.diecichilidiperle.blogspot.com parla di un lavoro in corso riguardante il futuro della narrazione, la digitalizzazione della conoscenza, l’informatica come cultura, la filosofia del computing.
Il blog www.principediconde.blogspot.com riguarda l’uso dei romanzi come casi aziendali.