Francesco Varanini direttore della rivista ‘MIT Sloan Management Review Italia’. Primo numero in uscita nel maggio 2022


Sono stato nominato Direttore Responsabile dell’edizione italiana della prestigiosa MIT Sloan Management Review. Il primo numero della Mit Sloan Management Review Italia , edito da Este, apparirà nel maggio 2022.

Ci interessano ovviamente i trend globali, gli studi sul management, le ultime notizie sull’innovazione, i nuovi stili di leadership, le opportunità offerte dalle tecnologie, i diversi modi in cui le organizzazioni operano, competono e creano valore.

Faremo però una rivista che non sarà la mera traduzione dell’edizione americana. Non viviamo nel mito della Silicon Valley. Abbiamo i piedi ben piantati in terra nella cultura, nel tessuto sociale e imprenditoriale europeo, e più specificamente italiano.

Non ci limiteremo quindi a tradurre l’ultimo numero della rivista americana. Cercheremo invece un originale modo di inserirci nel solco della grande tradizione di cui la rivista è portatrice: ogni numero dell’edizione italiana sarà articolato attorno ad un nucleo tematico. Guarderemo al tema mischiando tra di loro articoli prodotti ad hoc per la nostra rivista, con articoli eccellenti, tratti non solo dagli ultimi numeri, ma dall’intero archivio della rivista americana.

Qui di seguito il mio Editoriale che apre il primo numero.

Editoriale
di Francesco Varanini

Non possiamo contentarci di una sola ottica. Nessuna ottica è ottimale. Gli studi sul management e sulle organizzazioni, e gli sguardi lanciati oggi sul terreno -in parte oscuro, e certo sfidante- della trasformazione digitale, possono essere compresi solo alla luce della storia personale del practitioner e dello studioso, solo tenendo conto della lingua tramite la quale ci si esprime, della cultura alla quale si appartiene, delle differenze di genere.
Di fronte alla standardizzazione globale, la risposta sta nel cogliere le discontinuità e nello scoprire nuove strade.
Mi sembra opportuna questa premessa, nel mentre mi accingo a presentare il primo numero dell’edizione italiana della prestigiosissima MIT Sloan Management Review.
Faremmo un torto ai lettori italiani -imprenditori, manager, esponenti a diverso titolo della classe dirigente- se riproponessimo pari pari l’ultimo numero dell’edizione americana. Il lettore italiano, del resto, può ben leggere la rivista in inglese. Il servizio che proponiamo, e la promessa che ci impegniamo a mantenere, sono diversi.
Ogni numero della nostra rivista sarà dedicato ad un tema che riveste particolare interesse per il lettore italiano ed europeo. Attorno a quel tema organizzeremo un insieme organico e allo stesso tempo vario, aperto. Attingendo ad articoli autorevoli ed incisivi apparsi nell’edizione americana, ed al contributo di autori di pari livello scelti da MIT Sloan Management Review Italia.
Vogliamo così contribuire ad accompagnare la classe dirigente italiana ed europea nello scoprire la propria originale posizione nel contesto globale. E’ facile adeguarsi ai rapporti di potere esistenti ed ai trend dominanti – ma così agendo la dipendenza cresce giorno dopo giorno. E d’altro canto è velleitario assumere posizioni che si vorrebbero autonome, che però si è incapaci di sostenere. Serve trovare una via.
Comprendendo gli scenari aperti dall’innovazione scientifica e tecnologica, ed allo stesso tempo tenendo presente che il tessuto imprenditoriale italiano è costituito da una miriade di medie imprese manifatturiere.
Appare dunque necessaria, in Italia in particolare, porre attenzione alla formazione della classe dirigente. Sono in gioco la pubblica istruzione, le Università, le Business School. Ma soprattutto è in gioco la volontà della classe dirigente di migliorare sé stessa. Leggere e studiare, aggiornarsi in prima persona, anche al di là del proprio stretto campo di attività e di specializzazione. E’ questa una opportunità alla quale oggi nessun manager dovrebbe rinunciare. E’ su questo terreno che speriamo di agire con la nostra rivista.
Ecco dunque il primo numero di MIT Sloan Management Review Italia. Apparirà chiaro, alla luce di quello che ho scritto, i motivi per cui abbiamo scelto di iniziare con La via italiana al digitale.