Macchine senza notte


L’uomo sa che la notte rovescia il senso del giorno.
Sonno, sogno, tenebre. Il giorno è comprensibile alla luce della notte.
Nel mondo del computing non c’è notte: vige una perenne veglia. La regola -algoritmo- non può cambiare.