‘Quattro macchine giurisdizionali’. Lezione di Francesco Varanini nel quadro del corso di Filosofia del diritto, professor Andrea Rossetti, Università di Milano-Bicocca, mercoldì 15 marzo 2017 ore 10.30-12.30


Quattro macchine giurisdizionali. Lezione di Francesco Varanini nel quadro del corso di Filosofia del diritto, professor Andrea Rossetti, Università di Milano-Bicocca, mercoldì 15 marzo, ore 10.30-12.30, aula è U6-21, piazza dell’Ateneo Nuovo, 1. Ingresso libero.
Dal vasto pensiero filosofico nascono sia il pensiero giuridico sia il pensiero che si manifesta come tecnologie.
Si possono cogliere analogie tra nodi del pensiero giuridico e nodi dello sviluppo di tecnologie informatiche

– Macchina di Kelsen

Hans Kelsen
- Macchina di Schmitt
Carl Schmitt
- Macchina di Rawls (A Theory of Justice)

John Rawls

– Macchina di Sen (An Idea od Justice)

Amartya Sen
Credo sia meglio intendere una lezione, o un seminario, come esercizio di oralità. Perciò, su un dato argomento, lo stesso autore potrà produrre testi diversi, uno frutto di scrittura, l’altro frutto di oralità, l’altro ancora, magari, frutto di rappresentazione tramite grafi. Tutti questi testi, oggi, potranno essere conservati sotto forma digitale. Non ho un testo scritto di questa lezione (anche se di Kelsen e Schmitt ho scritto in Macchine per pensare). Non sono solito usare presentazioni Power Point. Della lezione ho solo questa traccia, preparata previamente, in parte riprodotta, passo dopo passo, scrivendo sulla lavagna. A lezione svolta, pubblico qui sotto questa pagina, anche per mio promemoria.
Quattro macchine giurisdizionali